Premio Miglior dessert al “Dolcezza Ducale”

Premio Miglior dessert al “Dolcezza Ducale” ideato dalle studentesse Alessia Palmitessa e Andreea Liliana Cirstea della 5^ B Pasticceria, che hanno così trionfato al III^ Campionato Nazionale di Pasticceria, organizzato dal 19 al 21 novembre all’Istituto Superiore “A. Tilgher” di Ercolano, a Napoli, e promosso dalla FIPGC, la Federazione Internazionale Pasticceria Gelateria e Cioccolateria, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e dedicato agli istituti alberghieri d’Italia.

 

 

Alessia Palmitessa e Andreea Liliana Cirstea guidate ed accompagnate dallo chef professor José Luis Stella, hanno accolto la sfida con sessanta giovani promesse juniores provenienti da trenta scuole del territorio italiano, sottoponendosi alla valutazione da parte di una rigorosissima giuria composta dai maestri pasticceri della Federazione tutta e dai rappresentanti del MIUR.

Il tema di questa terza edizione è stata “La Tradizione regionale e l’innovazione”: pertanto Alessia Palmitessa e Andreea Liliana Cirstea si sono misurate nella realizzazione di un dessert al piatto e di una scultura artistica che ha rappresentato la tradizione parmigiana, rivisitando in chiave moderna, creativa ed originale il dolce prediletto dalla popolazione locale e amatissimo in primis dalla golosa Arciduchessa Maria Luigia.

La monoporzione a forma di parallelepipedo, modificando le fattezze della versione più datata e riprendendo le componenti classiche del dolce originale, ha previsto l’inserimento di una geleé di lamponi ed amarene, stratificata all’interno di una mousse allo zabaione, con ganache al fondente Sao Thomé Callebaut, un biscuit al cioccolato e frolla alle nocciole.

La degustazione del dessert è stata, infine, sublimata da un vino rosso passito generosamente fornito dall’Azienda Lamoretti.

A simboleggiare altresì, coerentemente con il tema, l’eleganza e la raffinatezza della Corte Ducale, attraverso le sue sinuose forme e la riproduzione del fiore Violetta di Parma, la scultura artistica denominata “piéce”, realizzata interamente in zucchero colato pigmentato di viola ed elementi in “pastigliaggio”. Inutile dire il trionfo del palato per un dessert tanto raffinato. La giuria ne è stata subito conquistata.

Lo chef director, l’espertato e le concorrenti, da mesi al lavoro per tale opera d’arte, hanno dimostrato di meritare pienamente il giudizio critico della rinomata e severa giuria del concorso nazionale.

Il Maestro Pasticcere Matteo Cutolo, campione del mondo, in accordo totale con la restante componente dei giurati ha apprezzato, esprimendo parole di elogio alle concorrenti ed al pubblico presente, la sapiente capacità di utilizzare differenti tecniche e metodologie, l’abilità nell’ accostare gli ingredienti rendendo la bontà e squisitezza del dolce tale “da lasciarlo senza parole” e non da ultimo l’efficacia comunicativa nel presentare. Presentazione caratterizzata dalla storia del territorio corredata da una brochure architettata in modo pienamente esaustivo. Le sue parole hanno decisamente fatto aggiudicare all’Istituto di Salsomaggiore il Premio speciale Miglior Dessert 2019, facendo ulteriormente guadagnare alle studentesse nella Classifica generale un prezioso 5°posto tra i trenta Istituti alberghieri sfidanti. <L’indirizzo di Pasticceria è diventato negli ultimi anni il nostro fiore all’occhiello nel settore enogastronomico e sta riscuotendo un grandissimo interesse da parte degli esperti del settore. Prova ne sono i tanti concorsi di livello nazionale e internazionale cui la scuola partecipa con passione e dedizione grazie ai suoi docenti sempre pronti a mettersi in gioco. Un ringraziamento speciale va al professor Stella, che da anni lavora meticolosamente affinché si possano raggiungere tali risultati che stiamo portando anche sul territorio attraverso progettualità mirate quali quelle avviate nel Laboratorio Territoriale dell’Occupabilità di Fraore, dove la nostra scuola, sempre con il professor Stella, è responsabile del settore Bakery. La scuola che abbiamo creato in questi anni e su cui stiamo ancora investendo è questa: un luogo di crescita, di confronto e incontro con la realtà, ma anche di grandi occasioni, cui gli studenti eccellenti partecipano con grandi soddisfazioni> ha commentato la dirigente scolastica Luciana Rabaiotti.

 

Ed ora la sfida continua: appuntamento ad Iglesias, in Sardegna, al prossimo anno!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.